Ricette
Ricette Cucina Nel Mondo!

DIETA ZONA
Dieta zona con cibi leggeri e gustosi, dieta zona con tanto esercizio fisico e buona conoscenza alimentare. Dieta zona con ingredienti sani e un corpo magro e forte per sempre.

Home Page - Ricerche - Indice Ricette - Pagina Iniziale - Preferiti - Contattaci - Segnala un sito
Ricette per categoria
+ Bevande
+ Antipasti
+ Primi Piatti
+ Secondi Piatti
+ Contorni
+ Dessert
+ Salse e Condimenti
+ Bimby
Microonde
Melagrana
Curarsi con le erbe
Pizze
Dimagrire
+ Nutrizione
Accelerare Metabolismo
- Diete
+ Dieta
+ Patologie dietetiche
+ Diete terapeutiche
Tabelle Calorie
Calcola Peso Forma
+ Alimentazione
Le Vostre Ricette
Siti partner
Scommesse
Altri...
Partner

Balli
+ Balli Caraibici
Meteo
+ Previsioni Meteo
Tutto Su Internet
+ Automobili
Dizionario o Vocabolario
+ Geografia
+ Giochi
+ Musica
+ Scommesse
+ Sports
Diete: zona di diete.
DIETA ZONA
 Pagina: 1 Pagina: 1  
 Pagina: 1 Pagina: 1  

La dieta a zona
Ideata dal Dr. Barry Sears
Consultate il medico per tenere sotto controllo le condizioni fisiche durante la dieta che avete preso in questo sito!

INTRODUZIONE
La dieta a zona sfrutta un sistema dietetico che controlla gli eicosanoidi. Gli eicosanoidi sono fondamentali, che svolgono la funzione di messaggeri biochimici. Gli eicosanoidi hanno il compito di controllare l'aspetto della fisiologia umana e viene determinato il loro livello o dalla dieta o dall'assunzione di particolari farmaci ed in fine da ciò che ingeriamo quotidianamente.
Gli eicosanoidi vengono distinti in "buoni" o "cattivi" a seconda delle conseguenze che producono.
Come abbiamo detto prima la funzione degli eicosanoidi è quella di agire da messaggeri biochimici; precisamente succede che ogni cellula del nostro corpo è in grado di produrli e alla loro presenza si attivano o meno determinate funzioni cellulari.
Gli eicosanoidi hanno il compito di controllare ogni aspetto della fisiologia umana compresi gli ormoni, i testosterone, l'insulina e l'ormone della crescita.
Lo scopo della dieta di zona è strutturare una situazione alimentare ideale in modo tale da aggevolare la produzione di eicosanoidi buoni e reprimere quella di eicosanoidi cattivi e quindi di migliorare molte funzioni del nostro organismo. una delle tante conseguenze quella più attesa è la regolazione dell'ormone insulina che è capace di modulare la presenza degli zuccheri nel sangue e quindi la produzione di eicosanoidi cattivi che deriva dalle situazioni iperglicemiche (molto zucchero nel sangue).
Raggiungendo ormonalmente e non caloricamente è la chiave per capire la dieta di zona. tutto ciò porta a far capire che c'è una differenza dall'effetto ormonale di una caloria di carboidrati tra quella di proteine e quella di grassi. È l'interazione complessa di queste risposte ormonali che gestisce la fisiologia umana.
La dieta a zona viene descritta con il 40% delle caloria derivate dai carboidrati, il 30% dalle proteine e il 30% dai grassi, ma questo metodo è sbagliato. La dieta a zona non ha niente a che vedere con le percentuali delle calorie. invece è la quantità assiluta delle proteine che si ingeriscono così che i carboidrati e i grassi richiesti ad ogni pasto ad ottenere la corretta risposta ormonale (produzione di eicosanoidi buoni).
La dieta di zona che state effetuando e ormonalmente corretta? Se mantenete elevati livelli di concentrazione durante tutto il giorno, Se state perdendo il grasso corporeo eccedente e se siete raramente affamati, potete dire che la vostra dieta è ormonalmente corretta! La percentuale di massa dell'individuo è conforme all'ammontare di ciascuciascun macronutriente l'indivuduo e al livello di attività fisica svolta. La dieta di zona viene svolta non soltanto per perdere peso e tenersi in salute, ma è anche un sicuro metodo di pratica applicazione e di lunga durata.
Il nostro corpo migliorerà le sue capacità lipolitiche Quando gli alimenti sono assunti nelle percentuali 40/30/30. È possibile impostare la Dieta Zona stabilendo la quantità di proteine di cui si necessita determinando il livello di grasso corporeo e di attività ed è quindi possibile impostare la Dieta Zona stabilendo la quantità di proteine di cui si necessita. Nella dieta di zina questo fattore è ciò che mantiene e promuove la massa magra del muscolo. per calcolare la quantità dei carboidrati (prevalentemente frutta e verdura) e dei grassi (non saturi) bisogna determinato prima il fabbisogno proteico tali da consentire la proporzione 40/30/30.
Lo scopo è quello di riuscire a modulare i livelli di insulina così che il corpo sia messo nelle migliori condizioni per usare il grasso come combustibile.

I Carboidrati

Per carboidrati bisogna utilizzare prevalentemente i carboidrati favorevoli e quindi cibarsi soprattutto frutta e verdura. Sono consigliati questi carboidrati perché hanno un indice glicemico basso ed entrano lentamente nella circolazione sanguigna contribuendo a mantenere costanti e bassi i livelli di insulina così i processi di immaganizzamento impediscono che si formano i grasso corporeo.
L'insulina è secreto dal pancreas ed entra nella circolazione sanguigna per mantenere regolari i livelli di zucchero (glucosio) nel sangue ed è un ormone. Gli alimenti con alto contenuto glicemico indurrete gli zuccheri ad entrare rapidamente nella circolazione sanguigna e quindi il pancreas indurrà a reagire con la secrezione di elevate quantità di insulina allo scopo di riportare i livelli di glucosio (zucchero) alla normalità. Quando l'insulina è secreta vengono estratti della circolazione sanguigna gli zuccheri che possono facilmente essere immagazzinati come grasso per uso futuro. Anche dal cervello vengono usati gli zuccheri, tuttavia se presi in grandi quantità, l'insulina li estrarrà dal sangue prima che il cervello possa usarli. Ecco perché mangiare grandi quantitativi di zucchero (alimenti con alto indice glicemico) causerà la situazione conosciuta come "innalzamento degli zuccheri", i cui sintomi sono pigrizia, affaticamento e, talvolta, mal di testa.

secernere: v. tr. (pres. io secerno ; part. pass. secreto ; oggi usato spec. nelle terze pers. sing. e pl. dei tempi semplici ) Produrre sostanze varie da riservare nell'organismo, detto delle ghiandole.
secreto: A part. pass. di secernere (raro) Elaborato. B s. m. (biol.) Prodotto di secrezione.
secrezione: s. f. (biol.) Attività di produzione e di emissione da parte di ghiandole di sostanze utili all'organismo.
Le Proteine
Le proteine che consideriamo "Zona-favorevoli", quindi più favorevoli, sono molto "basse" in grasso saturato, e i cibi relativi sono: pollo, pesce, tacchino, albume dell'uovo, tofu (cibo simile al formaggio fatto di soia) e polveri proteiche. Le proteine stimolano un ormone chiamato glucagone, che ha un effetto fisiologico opposto all'insulina. Il glucagone aiuta a bruciare il grasso accumulato ed è un ormone grasso-mobilizzatore che rallenterà la produzione di insulina. Il consumo di alimenti correnti conducono spesso alla secrezione di troppa insulina e troppo poco glucagone. Il glucagone induce al fegato di rilasciare lo zucchero (glucosio) nuovamente dentro la circolazione sanguigna. Possiamo utilizzare l'energia immagazzinata nelle nostre cellule, aumentando la presenza di glucagone, per usarla come combustibile per le attività fisiche. Infatti, durante il pasto, mangiare la razione proteica permetterà al corpo di usare il grasso come combustibile e vi aiuterà a ritardare la produzione di insulina.
Le proteine "sfavorevoli" sono "alte" in grassi saturati: tuorlo d'uovo, carne rossa, maiale e altre carni d'organo. I grassi saturati tendono a rendere le membrane delle cellule più rigide, inducendo le cellule a non rispondere adeguatamente a livelli normali d'insulina. Cioè il corpo è meno ricettivo agli effetti di insulina (una circostanza conosciuta come "resistenza all'insulina"). Il corpo continua a pompare sempre più insulina nella circolazione sanguigna nel tentativo d'effettuare le normali regolazione degli zuccheri. Questo processo aumenta i livelli d'insulina ed il risultato è l'immagazzinamento del grasso nel corpo. Con ciò non voglio dire che bisogna abolire la carne rossa dalla propria dieta, ma che bisogna limitarsi alle parti magre, prive quanto più possibile di grassi saturi.
I Grassi
Chi dice che nelle diete bisogna eliminare i grassi? non è affato così. il grasso serve a livello ormonale per eliminarlo. Il corpo ha bisogno di una quantità di grasso e senza entra in uno stato di allarme e di conseguenza tenterà di immagazzinare il grasso come tessuto adiposo senza una certa quantità di grasso. quindi non è il grasso che rende il corpo grasso, ma invece è l'alta produzione d'insulina che induce il grasso ad essere immagazzinato nelle vostre cellule. Il grasso quindi è un combustibile a "rilascio lento" che viene utilizzato a scopi energetici in particolari condizioni fisiologiche come quelle determinate dalla Dieta Zona.
Perciò non eliminate il grasso, ma limitate l'assuzione. l'assunzione di grassi nel corpo sono molto importanti per molti motivi. I grassi mantengono la pelle sana, contribuiscono a protegere gli organi del corpo e sono una sorgente importante di energia. I grassi regolano la produzione di insulina e ritardando l'entrata dei carboidrati nella circolazione sanguigna. Per esempio il gelato senza grassi alza più velocemente il livello di insulina rispetto al gelato normale. Questo perchè il grasso nel gelato normale ritarderà l'entrata dello zucchero nella circolazione sanguigna, rallentando così la produzione d'insulina.
È importante sapere che il il grasso stimola un ormone chiamato CCK (colecistochinina) che segnala al cervello di trasmettere al corpo il messagio di sazietà. Assumere il 30% di grassi nel pasto ritarderete l'entrata degli zuccheri nella circolazione sanguigna, otterrete dei benefici fisici per i vostri organi e ciò vi aiuterà a resistere alla fame. quindi tutto ciò non aiuterà ad aumentare il peso, ma aiuterà ad eliminare il grasso in eccesso e ritardando la produzione d'insulina. In più, contribuirà a mantenere una piccola percentuale di grasso in modo tale che il corpo non avrà motivo d'immagazzinarne altro per uso futuro.

Ideata dal Dr. Barry Sears

Ricette regionali italiane
+ Piemonte
+ Valle D'Aosta
+ Liguria
+ Lombardia
+ Veneto
+ Trentino Alto Adige
+ Friuli Venezia Giulia
+ Emilia Romagna
+ Toscana
+ Marche
+ Umbria
+ Lazio
+ Campania
+ Abruzzo
+ Molise
+ Puglia
+ Basilicata
+ Calabria
+ Sicilia
+ Sardegna
Ricette internazionale
+ Europa
+ Medio Oriente
+ Asia
+ Africa
+ Nord America
+ Sud America
+ Oceania
Tutto gratis
+ Carta Geografica
+ Inviti e Partecipazioni
+ Url
+ Tutto gratis
Antivirus
+ Antivirus
Risorse
+ Agriturismo
+ Assicurazioni
+ Finanza
+ Risorse
Home Page - Ricerche - Indice Ricette - Pagina Iniziale - Preferiti - Contattaci - Segnala un sito
-
Copyright © 2005- ..::*www.moldrek.com*::.. All rights reserve (Tutti i diritti riservati)