Ricette
Ricette Cucina Nel Mondo!

ORGANIZZAZIONE DEI SUONI
Informazioni sull'organizzazione dei suoni della musica per tutti gratis per avere una infarinatura sulla musica.....tutto quello che interessa la musica e la musicalità.

Home Page - Ricerche - Indice Ricette - Pagina Iniziale - Preferiti - Contattaci - Segnala un sito
Ricette per categoria
+ Bevande
+ Antipasti
+ Primi Piatti
+ Secondi Piatti
+ Contorni
+ Dessert
+ Salse e Condimenti
+ Bimby
Microonde
Melagrana
Curarsi con le erbe
Pizze
Dimagrire
+ Nutrizione
Accelerare Metabolismo
+ Diete
Tabelle Calorie
Calcola Peso Forma
+ Alimentazione
Le Vostre Ricette
Siti partner
Scommesse
Altri...
Partner

Balli
+ Balli Caraibici
Meteo
+ Previsioni Meteo
Tutto Su Internet
+ Automobili
Dizionario o Vocabolario
+ Geografia
+ Giochi
- Musica
+ Radio
+ Radio Jukebox
+ Stazioni Radio
+ Associazione Suburbia

+ Scommesse
+ Sports
Musica: organizzazione dei suoni melodia ritmo della musica.
Si può anche sbagliare a scrivere organizazione dei suoni!
Si può anche cercare melodia, ritmo, melodia della musica, ritmo della musica!
ORGANIZZAZIONE DEI SUONI DELLA MUSICA
 Pagina: 1 Pagina: 1  
 Pagina: 1 Pagina: 1  

L'organizzazione dei suoni

Introduzione
La musica può essere definita come la compresenza in un suono di due elementi: altezza e durata, ovvero melodia e ritmo. L'unità minima di organizzazione musicale è la nota: un suono, cioè, che possiede una data altezza e una specifica durata. La musica dunque consiste nella combinazione di singole note che si presentano in successione (melodia) o simultaneamente (armonia) o, come nella maggior parte della musica occidentale, in entrambe le forme.

La melodia

In un sistema musicale, la creazione di una melodia comporta la scelta di note tra una serie prestabilita denominata scala, che in pratica è un gruppo di altezze separate da specifici intervalli (la distanza in altezza tra una nota e l'altra). La scala della musica occidentale del XVIII e XIX secolo è la scala cromatica, rappresentata dalla tastiera del pianoforte con le sue ottave di dodici note equidistanti: il compositore sceglie tra queste note per produrre la sua musica. Gran parte della musica occidentale si basa anche sulle scale diatoniche: scale che hanno sette note in ogni ottava, come i tasti bianchi del pianoforte. Nelle scale diatoniche e in quelle pentatoniche – quelle con cinque note per ottava – comuni nella musica popolare, le note non sono equidistanti.
Radio web Quelli della radio
Quelli della radio. Questa iniziativa è nata da una idea del #iorestoacasa.
Quando anche l'aggregazione multimediale, ha la sua valenza, in un mondo dove l'aggregazione è fondamentale. Questo strumento utile per passare un po' di tempo in compagnia, si avvale soprattutto un format innovativo, dove ad ogni ora puoi trovare la musica che più ti aggrada, con palinsesti e interviste di musicisti, interpreti e cantautori emergenti, per dare anche a loro la giusta visibilità.
#sdrammatizzarenone'reato i sogni, per noi, ed essere apprezzati per quello che facciamo ci rendono vivi.
Lo speaker radiofonico è il pubblico!!! Siamo sempre i primi ad ascoltare quello che diciamo!!!
Per interagire con la radio chatta su WatsApp con lo speaker Totò Minardi + 39 350.543 5215 ore 15,00 diretta live; ore 18,00 diretta live con Ylenia Valenti WatsApp +39 389 927 5201; ore 19,00 diretta live Con Enrico Romoli WatsApp+39 392 412 8781 e ore 21 "Senza pensieri" diretta live con Domenico Santori WatsApp + 39 339 179 0597.
Le app si possono scaricare su app store e google play store.
Google "Quelli della Radio"
seguici su quelli della radio.com
Il ritmo
La gestione del tempo nella musica è espressa da concetti come la durata delle note e i rapporti tra tali durate, i gradi di relativa accentuazione delle diverse note e, in particolare, il ritmo.
La maggior parte della musica occidentale è costruita entro una struttura metrica, ossia uno schema di battute che ricorrono con regolarità. Questa struttura può essere esplicita (come nella marcia, in cui il tempo è scandito dalla grancassa) o implicita (come spesso avviene nella musica sinfonica o strumentale). Le tre misure, o battute, più comuni nella musica occidentale sono quelle in quattro tempi (con un accento principale sul primo e uno secondario sul terzo), in tre tempi (accento sul primo) e in sei (primario sul primo e secondario sul quarto). Convenzionalmente vengono denominati ¹, µ e ½. Assai più complessi sono i ritmi della musica colta occidentale del Novecento, della musica indiana classica e delle percussioni dell'Africa occidentale. Altre musiche, inoltre, sono strutturate senza un tempo regolare, come alcuni generi indiani e mediorientali, o come il canto liturgico cristiano, ebraico, islamico e buddhista.
Ricette regionali italiane
+ Piemonte
+ Valle D'Aosta
+ Liguria
+ Lombardia
+ Veneto
+ Trentino Alto Adige
+ Friuli Venezia Giulia
+ Emilia Romagna
+ Toscana
+ Marche
+ Umbria
+ Lazio
+ Campania
+ Abruzzo
+ Molise
+ Puglia
+ Basilicata
+ Calabria
+ Sicilia
+ Sardegna
Ricette internazionale
+ Europa
+ Medio Oriente
+ Asia
+ Africa
+ Nord America
+ Sud America
+ Oceania
Tutto gratis
+ Carta Geografica
+ Inviti e Partecipazioni
+ Url
+ Tutto gratis
Antivirus
+ Antivirus
Risorse
+ Agriturismo
+ Assicurazioni
+ Finanza
+ Risorse
Home Page - Ricerche - Indice Ricette - Pagina Iniziale - Preferiti - Contattaci - Segnala un sito
-
Copyright © 2005- ..::*www.moldrek.com*::.. All rights reserve (Tutti i diritti riservati)